LE RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÙ FREQUENTI

Per scoprire le risposte alle domande che più frequentemente ci vengono poste consulta le FAQ.
In caso di ulteriori quesiti contattaci, saremo lieti di rispondere prontamente a ogni dubbio o informazione.

Domande generali

La cedolare secca è un regime fiscale facoltativo, alternativo all'Irpef e alle relative addizionali, che può essere scelto da chi cede in locazione un immobile abitativo. Se il locatore opta per la cedolare secca, quando si effettuano registrazione, risoluzione o proroga non sono dovute le imposte di registro e di bollo. Durante il periodo di adesione alla cedolare secca il locatore rinuncia all’aggiornamento del canone secondo i dati Istat. È sempre conveniente la cedolare secca? La risposta è no. Devi locare un immobile e non sai che regime fiscale scegliere? Contattaci, i nostri professionisti sono a tua disposizione per valutare il regime fiscale più adatto alla tua situazione.

La visura catastale è il documento rilasciato dall'Agenzia delle Entrate contenente tutti i dati relativi ad un edificio o un'unità immobiliare. Se vuoi conoscere i dati catastali dell'immobile, la sua rendita (per i fabbricati) o i redditi dominicale e agrario (per i terreni) e i dati anagrafici dell'intestatario dell'immobile, occorre consultare la visura catastale. La visura catastale può essere: attuale o storica, per soggetto o per immobile e, a seconda dei dati necessari, occorre disporre dell'una o dell'altra tipologia. In Tutela immobili puoi richiedere una visura catastale o leggerla insieme ad uno dei nostri tecnici.

La mediazione civile, ai sensi del Decreto Legislativo n. 28 del 2010, è un procedimento stragiudiziale finalizzato alla risoluzione delle controversie. Per alcune materie (fra cui locazione, comodato, affitto di aziende, condominio, divisioni e successioni, contratti bancari, finanziari ed assicurativi) la mediazione è condizione di procedibilità, ossia è obbligatoria prima di adire la giustizia ordinaria. In ICAF Magenta, che ha sede presso Tutela immobili, è possibile depositare istanze di mediazione e svolgere il procedimento, secondo il Regolamento di procedura ICAF e nel rigoroso rispetto del D.Lgs. 28/2010 e s.m.i., del D.M. 180/2010, del D.M. 145/2011 e delle Circolari del Ministero della Giustizia.

Il mediatore civile è un professionista abilitato con competenze in tecniche di negoziazione e mediazione e con conoscenze specifiche nella materia oggetto di controversia. Rispetto alle parti è terzo ed imparziale. Il mediatore, soggetto all'obbligo di riservatezza, ascolta ed assiste le parti nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, sviluppando insieme alle stesse ipotesi di accordo. Il mediatore civile, concentrandosi su necessità e bisogni delle parti, mira a facilitare la definizione di un accordo possibilmente conveniente per tutti gli intervenuti. Inoltre può formulare una formale proposta di conciliazione. In ICAF vi è una particolarità: il collegio mediatori.

In caso di agevolazioni "prima casa", l'acquirente di un immobile versa imposte ridotte al momento dell'acquisto. Le agevolazioni sono previste solo in presenza di alcune condizioni. L'ammontare e la tipologia delle imposte, che l'acquirente deve versare, dipendono dalla natura del venditore, dalle caratteristiche dell'immobile e dal possesso di determinati requisiti da parte dell'acquirente. In Tutela immobili è possibile verificare se si può usufruire dei benefici "prima casa" e quindi l'ammontare delle imposte da versare in sede di acquisto. Tali analisi preventive sono fondamentali anche in ottica strategica.

Le parti del contratto di locazione sono due: il locatore ed il conduttore. Il primo è colui che ha la disponibilità giuridica dell'immobile, per esempio il proprietario; il secondo è la parte che trae godimento dall'immobile obbligandosi al pagamento del canone di locazione. Talvolta nel contratto vi può essere anche un fideiussore. In capo alle parti del contratto vi sono obblighi reciproci, conoscerli è fondamentale.

Domande sui servizi

Tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili devono essere obbligatoriamente registrati presso l'Agenzia delle Entrate. Non c'è obbligo di registrazione per i contratti che non superano i 30 giorni complessivi nell'anno. Il contratto di locazione può essere registrato utilizzando i servizi telematici, per esempio incaricando un intermediario abilitato come Tutela immobili, o recandosi personalmente in Agenzia delle Entrate. Per informazioni sulla registrazione telematica puoi contattarci allo 02 97003378 o scriverci a info@tutelaimmobili.it.

L'Istat produce tre diversi indici dei prezzi al consumo con differenti finalità: per l’intera collettività nazionale (NIC), per le famiglie di operai e impiegati (FOI) e l'indice armonizzato europeo (IPCA). Per adeguare periodicamente i valori monetari, fra cui il canone di locazione, si utilizza l'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI). Tale indice è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Ogni anno, salvo non si sia optato per il regime della cedolare secca, il canone di locazione potrà essere aggiornato in misura del 75% o del 100% della variazione dei prezzi al consumo. Per adeguare il canone di locazione o per maggiori informazioni contattaci allo 02 97003378 o scrivici a info@tutelaimmobili.it.

Il contratto di locazione può essere risolto prima della sua naturale scadenza; le modalità ed i tempi di preavviso sono disciplinati dal contratto. In caso di risoluzione anticipata è necessario effettuare la comunicazione all'Agenzia delle Entrate telematicamente, per esempio incaricando un intermediario abilitato come Tutela immobili, o recandosi personalmente in Agenzia delle Entrate. Per informazioni ed assistenza sulla procedura di risoluzione anticipata puoi contattarci allo 02 97003378 o scriverci a info@tutelaimmobili.it.

Avviare una mediazione è molto semplice. In ICAF Magenta è possibile sia essere assistiti nella compilazione dell'istanza che depositarla. Successivamente al deposito, la Segreteria Generale di ICAF darà alla parte che ha depositato la domanda di avvio della mediazione pronto riscontro dell'avvenuta iscrizione del procedimento nel Registro degli Affari di Mediazione tenuto presso l'Organismo, comunicando il numero di protocollo attribuito al procedimento. Entro 30 giorni dal deposito dell'istanza si tiene il primo incontro ed entro 3 mesi si conclude il procedimento. ICAF - Istituto di Conciliazione e Alta Formazione - è un Organismo di Mediazione Civile accreditato al Ministero della Giustizia al n. 549 e certificato UNI EN ISO 9001:2015.

L'Attestato di Prestazione Energetica (APE) è un documento redatto da un professionista abilitato che riporta le caratteristiche energetiche di un immobile. Quando si vende o si concede in locazione un immobile, l'APE è obbligatorio per legge. L'Attestato fornisce importanti informazioni sui consumi di energia del bene immobile. La determinazione di una elevata classe energetica può anche incrementare il valore degli edifici. È uno strumento molto utile oltre che obbligatorio. Presso Tutela immobili è possibile richiedere ad un professionista abilitato la redazione dell'APE o comprendere meglio il contenuto ed i consigli riportati in un Attestato già prodotto.

Il contratto di locazione ad uso transitorio è utilizzato per esigenze temporanee non turistiche. Il locatore concede al conduttore per un limitato periodo di tempo e per un'esigenza transitoria ben individuata il godimento di un immobile destinato ad abitazione, dietro pagamento di un corrispettivo. Una sottocategoria particolare dei contratti ad uso transitorio è il contratto per studenti. La legge determina il periodo minimo e massimo di durata del contratto. Il canone di locazione viene liberamente determinato dalle parti nei comuni con un numero di abitanti inferiore o uguale a 10.000 oppure, stabilito in maniera vincolante dagli accordi locali, nei comuni con un numero di abitanti superiore a 10.000. I nostri esperti sono a completa disposizione per fornire informazioni e consulenza in materia di contratti transitori e concordati. Per informazioni e stesura di contratti transitori puoi contattarci allo 02 97003378 o scrivere a info@tutelaimmobili.it.