News

Aggiornamenti, curiosità ed informazioni sul settore immobiliare e sui servizi di Tutela immobili, U.P.P.I. Magenta ed ICAF Magenta.

Blog

Il contratto di locazione: focus sui dati fondamentali

Molti sono i proprietari immobiliari che decidono di destinare il proprio immobile alla locazione. Gli immobili che vengono locati possono essere acquistati proprio con l'intento di essere messi a reddito o ereditati. Altre volte si tratta di prime case non più dal proprietario abitate o di seconde case in località turistiche.

La locazione è disciplinata oltre che dalla legge dal contratto di locazione. Le tipologie contrattuali fra le quali il proprietario può scegliere sono varie, nonostante ognuna abbia le sue specificità, vi sono elementi fondamentali che devono essere presenti in tutti i contratti, fra questi vi sono:
• i dati anagrafici completi delle parti del contratto (locatore e conduttore);
• i dati catastali e la descrizione dell'immobile;
• la data di inizio e fine locazione;
• il canone di locazione, che può essere libero o concordato;
• l'indicazione delle spese condominiali, se l'immobile è in condominio;
• il deposito cauzionale, se richiesto;
• il regime fiscale;
• i dati anagrafici completi del fideiussore, se presente;
• il richiamo all'APE (Attestato di Prestazione Energetica) in corso di validità.

Il contratto è uno strumento che all'occorrenza è bene consultare. È di grande aiuto quando per esempio occorre identificare a chi spettano le manutenzioni che si rendono necessarie nell'immobile, siano esse ordinarie o straordinarie, o quanto tempo prima il conduttore deve comunicare al proprietario che intende lasciare l'immobile prima della scadenza indicata sul contratto.

Ricordiamo che con la firma del contratto di locazione per le parti scaturiscono diritti e doveri reciproci, comprendere a fondo il suo contenuto è fondamentale e tutela entrambe le parti.

Per ulteriori approfondimenti clicca qui.